Frattura del bacino, Diagnosi e Trattamento

Una frattura del bacino è una lesione ossea che interessa una o più delle ossa che compongono il bacino. Il bacino è una struttura ossea composta da quattro ossa: l’osso iliaco, l’osso ischio-pubico, l’osso sacro e l’osso coccige. Le fratture del bacino possono essere classificate in base alla loro posizione e alla loro gravità. Le fratture più comuni sono quelle dell’osso iliaco, dell’osso ischio-pubico e dell’osso sacro. Le fratture più gravi sono quelle che coinvolgono più ossa e possono causare danni ai tessuti molli, come i muscoli, i legamenti e i nervi. Le fratture del bacino possono essere causate da un trauma diretto, come un incidente automobilistico o una caduta da un’altezza considerevole, o da un trauma indiretto, come una forza esercitata sull’osso da un’altra parte del corpo. Le fratture del bacino possono essere trattate con immobilizzazione, chirurgia o entrambi.

Diagnosi

La diagnosi di una frattura del bacino può essere effettuata attraverso una radiografia o una risonanza magnetica. La radiografia può mostrare una frattura o una frattura con una dislocazione. La risonanza magnetica può fornire una visione più dettagliata della frattura e può anche mostrare eventuali danni ai tessuti molli. Inoltre, una radiografia può essere utilizzata per escludere altre lesioni, come fratture multiple o lesioni della colonna vertebrale. Una volta effettuata la diagnosi, il medico può decidere il trattamento più appropriato.

Trattamento Frattura del bacino

Il trattamento di una frattura del bacino dipende dalla gravità della lesione. In caso di fratture lievi, il trattamento può consistere in una terapia conservativa, che prevede l’utilizzo di una borsa di ghiaccio, una fasciatura addominale e l’assunzione di antidolorifici.

In caso di fratture più gravi, può essere necessario un intervento chirurgico. Durante l’intervento, i medici possono utilizzare placche e viti per riparare le ossa rotte. In alcuni casi, può essere necessario un intervento di sostituzione dell’anca.

Dopo l’intervento chirurgico, è necessario un periodo di riabilitazione. Il programma di riabilitazione può comprendere esercizi di stretching, esercizi di rafforzamento muscolare e terapia fisica.

In alcuni casi, può essere necessario un trattamento farmacologico. Gli antidolorifici possono essere prescritti per alleviare il dolore, mentre gli antinfiammatori possono essere prescritti per ridurre l’infiammazione.

Magnetoterapia cemp in caso di Frattura del bacino

Magnetoterapia cemp in caso di Frattura del bacino

.

La magnetoterapia è una tecnica di trattamento non invasiva che utilizza campi magnetici a bassa frequenza per trattare le fratture del bacino. La magnetoterapia può aiutare a ridurre il dolore, accelerare la guarigione e ridurre il tempo di recupero. La magnetoterapia può essere utilizzata in combinazione con altri trattamenti come la fisioterapia, la terapia manuale e l’esercizio. Se si decide di noleggiare una magnetoterapia, è importante seguire le istruzioni del medico e del produttore per assicurarsi di ottenere i migliori risultati.

Avviso: Contattare sempre il proprio medico prima di intraprendere qualsiasi cura.

Per Noleggiare la Magnetoterapia Cemp contattaci ora

Un Fisioterapista al telefono per te

Telefono per noleggio magnetoterapia 0810098420

Articoli simili