Frattura dello scafoide. Sintomi E Trattamento

La frattura dello scafoide è una lesione comune del polso, spesso causata da una caduta sulla mano tesa. Lo scafoide è uno degli otto ossicini carpali che compongono il polso e si trova tra il pollice e il radio. Questo osso ha una forma particolare e una vascolarizzazione limitata, il che può complicare la guarigione. La frattura può variare da una piccola crepa a una rottura completa e può essere difficile da diagnosticare immediatamente a causa dei sintomi non sempre evidenti. Nei prossimi paragrafi, discuteremo in dettaglio i sintomi, la diagnosi e le opzioni di trattamento per la frattura dello scafoide, fornendo una panoramica completa per una gestione efficace di questa condizione.

Sintomi

I sintomi di una frattura dello scafoide includono dolore e sensibilità nella zona del polso, particolarmente nella parte laterale del pollice. Il dolore può intensificarsi durante il movimento o quando si tenta di afferrare oggetti. Spesso si osserva gonfiore e, in alcuni casi, lividi nella zona interessata. La mobilità del polso può risultare limitata e dolorosa, rendendo difficili le attività quotidiane. È importante notare che i sintomi possono variare in intensità e non sempre sono immediatamente evidenti, il che può ritardare la diagnosi. Nel prossimo paragrafo parleremo delle principali cause di questa frattura.

 

Cause

Le principali cause della frattura dello scafoide sono spesso legate a traumi diretti o indiretti al polso. Incidenti automobilistici, cadute con il braccio esteso e attività sportive ad alto impatto, come il calcio o lo snowboard, rappresentano le situazioni più comuni in cui si verifica questa lesione. La vulnerabilità dello scafoide è accentuata dalla sua posizione anatomica e dalla sua funzione di supporto nella biomeccanica del polso. Inoltre, la densità ossea e la qualità del tessuto osseo possono influenzare la probabilità di frattura. Nel prossimo paragrafo parleremo della diagnosi e del trattamento di questa condizione, fornendo una panoramica completa delle opzioni disponibili per i pazienti.

Diagnosi di: Frattura dello scafoide

La diagnosi della frattura dello scafoide richiede un’attenta valutazione clinica e radiografica. Inizialmente, il paziente può presentare dolore e gonfiore nella regione del polso, spesso accentuati dalla palpazione della tabacchiera anatomica. L’esame radiografico standard può non rilevare immediatamente la frattura, rendendo necessarie ulteriori indagini come la tomografia computerizzata (TC) o la risonanza magnetica (RM) per una conferma più accurata. È fondamentale un’accurata anamnesi e un esame fisico dettagliato per escludere altre lesioni concomitanti. Nel prossimo paragrafo parleremo del trattamento medico e riabilitativo per la frattura dello scafoide, includendo le opzioni conservative e chirurgiche.

Trattamento

Il trattamento medico della frattura dello scafoide prevede diverse fasi e approcci, a seconda della gravità della lesione. Inizialmente, si può optare per l’immobilizzazione con un gesso o un tutore per un periodo variabile tra 6 e 12 settimane. Nei casi più complessi, può essere necessario un intervento chirurgico per stabilizzare l’osso con viti o placche. La riabilitazione post-immobilizzazione è fondamentale e include:

– Esercizi di mobilizzazione articolare

– Rinforzo muscolare

– Terapie fisiche come ultrasuoni e laserterapia

– Monitoraggio costante del progresso tramite radiografie

Il medico, in alcuni casi, può anche prescrivere l’utilizzo della magnetoterapia a noleggio.

Azione della Magnetoterapia CEMP per Frattura dello scafoide

La magnetoterapia è una tecnica terapeutica che utilizza campi magnetici a bassa frequenza per stimolare la rigenerazione dei tessuti e ridurre l’infiammazione. Agisce migliorando la circolazione sanguigna e aumentando l’apporto di ossigeno e nutrienti alle cellule, favorendo così il processo di guarigione. In caso di frattura dello scafoide, un osso del polso particolarmente soggetto a scarsa vascolarizzazione, la magnetoterapia può essere consigliata dal medico per accelerare la formazione del callo osseo e ridurre i tempi di recupero. Inoltre, questa terapia non invasiva può alleviare il dolore e migliorare la mobilità articolare, rendendola un complemento efficace ai trattamenti tradizionali come l’immobilizzazione e la fisioterapia.

Dispositivo medico per magneto terapia

Noleggio Magnetoterapia cemp in caso di Frattura dello scafoide

La sostenibilità ambientale è diventata una priorità cruciale per le aziende moderne, che devono affrontare sfide significative per ridurre l’impatto ecologico delle loro operazioni. Implementare pratiche sostenibili non solo contribuisce alla conservazione delle risorse naturali, ma migliora anche l’immagine aziendale e la competitività sul mercato. Le strategie efficaci includono l’adozione di tecnologie verdi, la riduzione dei rifiuti e l’ottimizzazione dell’uso dell’energia. Inoltre, la certificazione ambientale, come ISO 14001, può fornire un quadro strutturato per il miglioramento continuo delle prestazioni ambientali. Le aziende che investono nella sostenibilità non solo rispondono alle crescenti aspettative dei consumatori e delle normative, ma creano anche valore a lungo termine, promuovendo un futuro più sostenibile per le generazioni future.

Avviso: Noleggiare la magnetoterapia solo dopo prescrizione medica. Contattare il proprio medico prima di intraprendere qualsiasi trattamento.

apparecchio per Magnetoterapia cemp a noleggio
Dispositivo medico per magnetoterapia cemp

Per noleggiare la Magnetoterapia (CEMP) Contattaci ora!

Ti risponderà un nostro Fisioterapista 

Articoli simili