Cos’è la frattura di gamba.

noleggio magnetoterapia varese

Cos’è la frattura di gamba.

Cos’è la frattura di gamba ?

Si intende per frattura di gamba l’interruzione contemporanea della tibia e del perone nel loro tratto diafisario. Sono fatture frequentissime, specialmente negli adulti e nei bambini.

Quando avvengono per trauma diretto, il livello della frattura corrisponde al punto di applicazione della forza traumatica. Nelle fratture per trauma indiretto, generalmente il meccanismo è di torsione sull’asse longitudinale della gamba. In questi casi, si frattura prima la tibia e subito dopo il perone, ad un livello diverso.

Come si distinguono le frattura di gamba ?

Si distinguono: fratture a legno verde, tipiche dell’infanzia; fratture complete, da trauma diretto; fratture oblique, da trauma indiretto; fratture spiroidi; fratture bifocali; fratture con terzo frammento; fratture pluriframmentate.

La sintomatologia è modesta nelle fratture incomplete e sottoperiostee (dolore alla pressione del focolaio di frattura) mentre è molto spiccata nelle fratture complete: in queste è dominata dal dolore, dalla deformità per accavallamento e angolazione dei frammenti, dall’impotenza funzionale.

Le complicazioni immediate comprendono l’esposizione e la distruzione di ampie zone cutanee (in rapporto alla varietà dei diversi agenti traumatici. Le complicazioni precoci comprendono l’irriducibilità della frattura, per interposizione di lembi muscolari o di piccoli frammenti ossei, mentre tra quelle tardive troviamo il ritardo di consolidazione e la pseudoartrosi, soprattutto nelle fratture trasversali.

Trattamento

Il trattamento è incruento nei bambini e in alcune fratture incomplete e non scomposte dell’adulto. Nelle fratture complete di gamba dell’adulto, la terapia è orientata attualmente verso il trattamento cruento, in modo da evitare una prolungata limitazione dell’attività del paziente, nonché i disturbi del trofismo muscolare dell’arto e l’instaurazione di rigidità articolari.

Una delle complicazioni più temibili è sicuramente la viziosa consolidazione: un valido aiuto per evitare che essa si verifichi, ci viene fornito dalla magnetoterapia CEMP che, grazie alle sue onde magnetiche, agisc sui tessuti organici, accelerando i processi di scambio ionico a livello della membrana cellulare e stimolando il metabolismo delle cellule.

Come agisce la magnetoterapia ?

La magnetoterapia, infatti, stimola tre meccanismi biologici:

  • cellulare (azione sulla membrana cellulare);
  • interstiziale e tissutale (azione sulle molecole proteiche del tessuto connettivo);
  • tangenziale (azione a livello del tessuto osseo).

Il trattamento è indolore e può essere effettuato negli ambulatori e nei reparti di ortopedia di ospedali e centri medici oppure a domicilio, comodamente a casa del paziente.

Ogni seduta deve durare minimo 2 ore e il ciclo terapeutico può protrarsi fino a cinque/sei mesi, con sedute quotidiane la cui durata dipende dalla zona da trattare.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su print
Print

Ultimi Articoli

Che cos’è il linfedema

Che cos’è il linfedema Per linfedema si intende un accumulo di liquidi, che può interessare sia l’arto inferiore che l’arto superiore. Generalmente ed in condizioni

Leggi articolo

Contattaci ora
per il noleggio Magnetoterapia

Servizio clienti disponibile tutti i giorni Dalle 08:00 alle 21:00

telefono 0810098420
Call Now Button